mercoledi' 21 - sabato 24 agosto SENTIERO ROMA

roma6Un grande classico delle Alpi con la Guida Alpina Roberto Pavesi Una traversata in quota dove troveremo escursionisti di tutta Europa, uno dei piu' bei sentieri delle Alpi, ma sicuramente il piu' affascinante della Lombardia con i suoi passaggi su bocchette ardite e scoscese in parte attrezzate e in parte no, con alcuni passaggi alpinistici, con itinerari tra valli incontaminate dai circhi glaciali perfettamente disegnati, sempre al fianco di rocce di granito bellissime che formano punte e pareti piu' che note alla storia dell'alpinismo. Quattro giorni di adrenalina e piede fermo per vivere al meglio un'esperienza tra le piu' belle che un escursionista possa fare. Assolutamente imperdibile!

PROGRAMMA

 

 

roma4Primo giorno. Salita al rifugio Ponti.Dopo avere lasciato le auto in localita' bagni di Masino ed esserci spostati con un transfer dedicato sino a Predarossa, partiremo per un breve percorso che ci portera’ attraverso i laghi intorbati dove un tempo giungeva il ghiacciaio che scende dalla vetta del Disgrazia. Un paesaggio da cartolina che lasceremo per addentrarci nella valle piu’ arida dove scorgeremo la capanna Ponti camminando ormai su sfasciumi e con i ghiacciai davanti a noi.

Difficoltà: E, escursiontica

Dislivello: 550 metri circa

Quota massima: 2559 metri

 

 

roma3Secondo giorno. Rifugio Ponti – bocchetta Roma – bivacco Kima – passo di Cameraccio – passo di val Torrone – rifugio Allievi.Poco dopo il rifugio il cammino si fara’ subito piu’ impegnativo sino alla bocchetta, intaglio minuto sulla cresta che dal Disgrazia scende verso sud-ovest. Dopo la salita su massi e sfasciumi, avremo davanti a noi la prima valle, la bellissima valle di Mello che presentera’ gia’ il prossimo obiettivo, il passo di Cameraccio. Dopo la discesa su un tratto attrezzato, attraverseremo due piccoli nevai e poi l’intera valle passando per il bivacco Kima. Raggiungeremo il passo di Cameraccio con un’impegnativa salita tra rocce e placche e scenderemo nella val Torrone con un bel tratto attrezzato. Ci aspettera’ l’ultimo passo, quello di val Torrone che supereremo con un altro tratto attrezzato e tramite due canalini su entrambi i versanti. Ora comparira’ il rifugio poco sotto quota in una conca definita da crinali di granito grigio e purissimo, meravigliosa.

Difficoltà: EEA per escursionisti esperti e allenati, capacità di muoversi su terreno accidentato ed esposto

Dislivello: 650 metri circa

Quota massima: 2954 metri

roma7Terzo giorno. Rifugio Allievi – passo dell’Averta – passo Qualido – bivacco Molteni Valsecchi – passo Camerozzo – rifugio Gianetti.  Il primo obiettivo della giornata, goduta l’alba strepitosa, sara’ il passo dell’Averta, con poco dislivello ma con passaggi attrezzati in due canalini su entrambi i fronti, con corde fisse e staffe e pioli. Una breve discesa e poi il passo Qualido, anche questo raggiungibile con poco dislivello e su un’altra bella cengia esposta, che lasciamo ancora scendendo in un ripido canalino. Entreremo cosi’ nella bellissima e un po’ tetra valle del Ferro con il bivacco sotto di noi e davanti il passo del Camerozzo che saliremo attraverso passaggi decisamente esposti e scenderemo con qualche altro passaggio attrezzato. Saremo quindi entrati nell’altra piccola valle meravigliosa del sentiero Roma, la Porcellizzo, definita da guglie e pareti di granito ancora una volta esemplari, quelli del Badile e del Cengalo.

Difficoltà: EEA per escursionisti esperti e allenati, capacità di muoversi su terreno accidentato ed esposto

Dislivello: 850 metri circa

Quota massima: 2765 metri

roma8Quarto giorno. Rifugio Gianetti – passo di Barbacan – rifugio Omio – bagni di Masino Un lungo traverso ci aspettera’ sino al passo di Barbacan sud-est dove volgeremo le spalle alla meraviglia della val Porrcellizzo. Di fatto percorreremo il sentiero Risari e saliremo al passo mediante un sistema di cenge esposte attrezzate con corde fisse. La discesa, piu’ semplice ma mai da sottovalutare, ci portera’ nella valle dell’Oro, anch’essa bellissima, al cui centro vedremo il rifugio Omio. Dopo una pausa torneremo a camminare per scendere su facile sentiero prima su praterie e poi nell’abetaia, ai Bagni di Masino, luogo incredibile di fasti passati.

Difficoltà: EEA per escursionisti esperti e allenati, capacità di muoversi su terreno accidentato ed esposto

Dislivello: 100 metri circa

Quota massima: 2572 metri

 

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI: Roberto 347.4688997 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ritrovo: alle ore 9,00 presso piazzale Lotto a Milano di fronte al Lido. Clicca su Luogo della tabella in basso per vedere la mappaSe hai necessità di trovare altre soluzioni contattaci che ci accorderemo.

Costi: € 245,00 per i soci CAI, € 275,00 per i non soci CAI per l'alloggio in rifugio in mezza pensione, l'organizzazione, l'assistenza in loco e le spese della guida.

Costi: € 240,00 a persona da corrispondere alla guida in loco, in possesso di assicurazione professionale RC, per l'accompagnamento.

Costi non inclusi:  pranzi e i costi di viaggio. I costi di viaggio, sostenuti dagli autisti di tutte le auto utilizzate, saranno divisi tra i partecipanti in modo equo, ad eccezione degli autisti stessi e della guida.

Nota 1: Attrezzatura classica da escursionismo che comprenda guscio antivento e antipioggia. capi vari che permettano la vestizione a strati sovrapposti, borraccia, crema solare ad alta protezione, occhiali da sole, guanti, cappello, necessario per la propria igiene e pulizia, sacco-lenzuolo, lampada frontale, casco, imbracatura e kit da ferrata (possibile fornirla da parte delle guide compresa nella quota di iscrizione).

Nota 2: Pranzo al sacco. Il primo giorno è necessario avere con se il pranzo al sacco sin dalla partenza, mentre i restanti potranno essere acquistati in loco per chi li desidera. Cena e colazione in rifugio.

Iscrizioni: ci si prenota attraverso la scheda di iscrizione del sito che ha valore legale di contratto. La disdetta, se data entro i dieci giorni precedenti l'uscita, comporta, comunque, il pagamento dell'intera quota. Il numero massimo di posti è 7 e l'attività verrà svolta solamente al raggiungimento del numero minimo di 5 partecipanti. In caso di condizioni ambientali non consone l'uscita verrà spostata o annullata. L'iscrizione si intende perfezionata al versamento della caparra di € 50,00 sul conto corrente IT62K0306955740100000679002 specificando nella causale ROMANOMECOGNOME.

Se ti servono altre informazioni telefona al 347.4688997 (Roberto) 

Caratteristiche dell'evento

Inizio evento 21-08-2019 9:00
Termine evento 24-08-2019 19:30
Disponibili 2
Chiusura iscrizioni 04-08-2019 000
Costo per persona € 485,00 per i soci CAI, € 515,00 per i non soci CAI
Difficolta' EEA per escursionisti esperti e allenati, capacità di muoversi su terreno accidentato ed esposto
Dislivello 850 il massimo
Luogo ritrovo Milano - P.le Lotto